“Non si può morire così!”

Questo lo sfogo di un collega di Domenico D’Amico, il giovane operaio rimasto ucciso sabato scorso in un tragico incidente sul lavoro presso la Serioplast. Stamane l’assemblea degli operai. Davanti ai cancelli anche i colleghi di altre aziende del nucleo industriale di Pozzilli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *