Una polemica “social”…

Ce n’eravamo occupati in un servizio andato in onda qualche settimana fa. La questione quella relativa allo stato precario in cui versa la strada provinciale 10, nel tratto che collega Venafro e Conca Casale. Avevamo evidenziato l’incuria a bordo strada che, in alcuni tratti, faceva assomigliare quell’area immersa nel verde ad una sorta di discarica. Il problema, certo legato all’inciviltà di alcuni privati cittadini, evidenzia un difetto di manutenzione ordinaria di quella strada da parte dell’ente Provincia. E alla carenza di manutenzione ha fatto riferimento nelle ultime ore lo stesso sindaco di Conca Casale Luciano Bucci che ha autilizzato un mezzo, come dire… irrituale, per richiedere l’intervento della Provincia e del suo presidente Lorenzo Coia. Ecco il post, con tanto di foto, apparso sul profilo facebook del primo cittadino “Oggi l’autobus di linea ha fatto da trinciasiepi, dannengiandosi anche, per evitare di finire sulla carreggiata opposta durante il transito sulla provinciale – scrive Bucci sul noto social – La vegetazione è nuovamente esplosa restringendo pericolosamente la carreggiata. Mi auguro – ancora il sindaco – che si possa intervenire SUBITO prima che accada qualcosa.” A stretto giro la replica del presidente Coia che poco ha gradito, ad usare un eufemismo, il metodo di comunicazione scelto. Forse perché , di questi tempi , anche per via dei social, è facile essere bersaglio delle invettive più o meno giustificate ad opera di chiunque. “Il punto – fa sapere l’inquilino di Via Berta – e lo ha evidenziato anche in precedenti interviste rese a questa emittente – è che aspettiamo risorse statali e regionali” Ma insomma, al di là del discorso sulle responsabilità, la questione dello stato d’incuria della Provinciale 10 c’era e c’è ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *