Pista ciclabile ko!

Degrado lungo la pista ciclabile alle porte di Venafro. Nel tratto di strada di circa 2 km adiacente la SS 85 che, dalla città, si estende in direzione di Napoli, sporcizia ed erbacce la fanno da padroni. Spinti dalle segnalazioni di alcuni cittadini postate sui social, ci siamo recati sul posto. Bottiglie, buste e bicchieri  di plastica pacchetti di sigarette a brandelli e ciarpame vario, il tutto su un fondo d’asfalto in pessime condizioni. Questo lo spettacolo, si fa per dire, che appare a noi,  ai ciclisti… sempre più pochi e agli sparuti pedoni che hanno l’ardire di immettersi in quella lingua d’asfalto, larga non più d’un metro,   districandosi tra sporcizia e vegetazione incolta che, in alcuni tratti, ostacola addirittura  il  passaggio.  Eppure ,  realizzata nei primissimi anni novanta, quella pista all’inizio era molto utilizzata perché offriva una efficace opportunità di collegamento tra il Lungo Rava e l’area de “La Madonnella. Poi il lento declino. Lo scorso anno, proprio in questo periodo, il Consorzio di Bonifica  della Piana di Venafro, con mezzi propri, si occupò spontaneamente  della pulizia di quell’area, pur non avendone la responsabilità. L’ente competente è infatti l’Anas. Ma che dire  anche di quei privati cittadini che hanno contribuito a rendere quella strada pubblica così come oggi appare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *